Sapeste riconoscere un galletto da un pollo? La risposta è molto meno scontata di quanto potreste mai immaginare. E no, la dimensione non è l’unica cosa che c’entra.

La differenza tra pollo e gallo si riduce a due variabili: l’età e il sesso dell’animale. Nonostante i termini siano spesso utilizzati come sinonimi, ci sono più differenze, ed è importante conoscerle, sia che si voglia fare la scelta giusta dal macellaio, sia che ci si trovi davanti al menù di un ristorante.

Cos’è il pollo?

In latino“pollus” significa “animale giovane”, infatti il pollo ha un’età compresa tra i 41 giorni di vita e il raggiungimento dell’età riproduttiva: è il gallo ancora giovane e di solito non supera 1,5 kg di peso.

Il pollo è un razzolatore onnivoro, anche se predilige il grano, per il suo becco curvo e robusto. Può essere allevato:

  • in batteria, cioè in gabbie piccole dove l’animale ha difficoltà di muoversi. Questa pratica in Italia non è usata;
  • a terra, cioè in recinti con possibilità di muoversi;
  • con sistema misto: il primo mese in batteria e successivamente a terra.

La sua carne risulta tenera e delicata, perfetta per essere farcita.

Che cos’è il gallo?

Il gallo può considerarsi tale a partire dai 10 mesi di età: è il maschio riproduttore adulto.

Ha ali non troppo lunghe ma robuste, una cresta che lo contraddistingue dal resto del pollaio ed è considerato il re della sua specie. Grazie al suo aspetto maestoso, esalta la sua forza per primeggiare sugli altri galli nella capacità di “sedurre” le galline.

L’indole del gallo è bellicosa e virile, che viva in libertà, in pollaio o addomesticato dall’uomo.
A differenza del polletto, la carne del galletto può risultare leggermente più fibrosa e saporita. Non a caso, noi di BIF, lo scegliamo per il nostro Gallyx (e nel Gallyx Jack, la versione in salsa BBQ al Jack Daniel’s), un piatto della Grill House tra i più amati e richiesti.

Related Posts


L’hamburger vegano non si deve chiamare hamburger: arriva la “legge”

Non chiamiamoli hamburger se non contengono carne. Lo dice la commissione agricoltura del Parlamento Europeo che ha approvato nuove norme, che vieteranno l’utilizzo di nomi utilizzati per piatti a base di carne per alimenti vegetali. Com’era accaduto anche col latte, essi potrebbero cambiare nome. Potrebbero volerci diversi anni prima che il regolamento entri in vigore […]

14.05.2019

La sorprendente storia dell’amaro: 4 cose che non sapevi

Lo sorseggiamo spesso a fine pasto, per digerire meglio, e perché il suo sapore pungente ci aiuta a “lavare” il palato da tutto il gusto intenso di ciò che abbiamo mangiato: l’amaro è un antico elisir dalle proprietà terapeutiche e dalla storia sorprendente. Ecco perché. 1. Perché “amaro”? Il termine si riferisce ad una bevanda […]

07.05.2019

4(+1) cose sulla uova davvero sconvolgenti

Credete di sapere tutto sulle uova? L’albume è la parte bianca? Si mettono in frigo? Se la risposta a queste domande vi sembra ovvia, preparatevi a leggere 5 cose sulla uova che di scontato non hanno proprio nulla. Possono sopportare fino a 4 kg di pressione Grazie alla forma ovale, le uova sono molto resistenti: […]

23.04.2019

Comments


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *